Ricerca, scoperto perché lo stress fa male al cuore

Tutta colpa dell’amigdala, la parte del cervello umano che gestisce le emozioni. Quando si è particolarmente stressati o arrabbiati, l’amigdala si attiva avviando una iperproduzione di globuli bianchi che porta all’infiammazione arteriosa, cosa che fa sì che aumenti il rischio di ictus e infarto. In pratica si azionano le difese immunitarie anche quando non serve scatenando processi infiammatori gravi per il cuore e le arterie. Il cervello, infatti, comunica al sistema immunitario un segnale “errato” che può causare ictus e infarto. Lo studio, pubblicato su Lancet e condotto dai ricercatori del Massachuset General Hospital e dell’Icahn School of Medicine ad Mount Sinai di New York, ha coinvolto 300 persone, durante gli screening oncologici, non malate di tumore o sofferenti di malattie cardiovascolari. Dopo quattro anni di monitoraggio, attraverso l’analisi di dati e imaging dei pazienti, è emerso che i soggetti più stressati e con l’amigdala iperattiva hanno la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari con maggior frequenza. In precedenza erano stati fatti alcuni studi sugli animali mettendo in evidenza che lo stress fa aumentare la produzione dei globuli bianchi portando all’infiammazione arteriosa. Stessa cosa si è potuta constatare sugli esseri  umani. Da tempo si sapeva del legame fra stress e malattie cardiache, ma finora non ne era stata individuata la causa precisa. Era già stato provato inoltre il nesso fra persone stressate e traumatizzate, tipo un lutto o una separazione, e l’infiammazione arteriosa.  Ora si è capita  finalmente la causa.
E’ chiaro che l’ansia, la rabbia e tutti quegli stati di alterazione emotiva possono provocare, attraverso un segnale immunitario “sbagliato”, gravi danni cardiovascolari. Ecco perché si dovrebbero evitare tutte quelle occasioni che possono condurre allo stress. Ma lo stress lo si può combattere anche in modo naturale, concedendo più tempo ad attività che possano produrre benessere psico-fisico come l’attività fisica o il dedicare più tempo alle proprie passioni. Di grande aiuto può essere anche praticare una disciplina come lo yoga oppure cicli periodici di massaggi rilassanti.