Presentato Hunova, il primo robot fisioterapista

L’Istituto italiano di tecnologia di Genova (Iit) apre “Movendo Technology”, la prima fabbrica di robot medicali Hunova, i robot “fisioterapisti”. Hunova nasce da un investimento di 10 milioni di euro del Gruppo Dompè.
Hunova è un robot nel quale sono stati mappati per la prima volta in assoluto tutti i processi e i protocolli clinici della riabilitazione. Tutto, dal design all’ergonomia, la meccatronica e il software che si articola in oltre 156 esercizi di riabilitazione, sono il frutto di un lavoro fatto con i partner clinici e i loro pazienti. Hunova nasce dal know-how consolidato in circa 10 anni di ricerca nel campo della robotica umanoide all’interno dell’Istituto Italiano di Tecnologia che unisce conoscenze ingegneristiche e medicina. 
Il robot consiste di una piattaforma su cui è posizionata una seduta mobile, con di fronte un corrimano e uno schermo touch-screen. Per realizzarla Movendo Technology ha messo a frutto un decennio di ricerca nel campo della robotica umanoide. Per ora il macchinario è stato sperimentato su 400 pazienti che nel corso dei prossimi mesi aumenteranno, visto che a giugno comincerà la consegna dei primi 30 robot a centri riabilitativi italiani, tra cui la Casa della salute a Genova, la Clinica San Francesco e il Centro medico specialistico di Verona e il Gruppo Korian di Milano. Materialmente basta applicare un sensore sul petto del paziente, così che la macchina possa registrare la posizione del tronco e verificare la postura, sedersi sulla speciale sedia regolabile e appoggiare i piedi sulla piattaforma, una sorta di disco. Durante queste sessioni, il fisioterapista ha il controllo completo sull’esercizio, verificando da tablet che tutto si svolga correttamente. Come detto, Hunova registra la performance e permette la misurazione di una serie di parametri che possono essere utili al personale sanitario per capire i progressi e orientare le sessioni successive. E’ proprio questa la chiave di volta: fornire dati utili a indirizzare le scelte del fisioterapista, non sostituirlo, anche se il dibattito all’interno della professione appare, per una serie di ragioni, inevitabile.
Hunova ha un prezzo indicativo che si aggira sui 100 mila euro. Cifra che, fa sapere il responsabile delle relazioni esterne dell’Istituto Italiano di Tecnologia Stefano Amoruso, si recupera in un anno di trattamenti a 4 pazienti al giorno. Si può anche affittare a mille euro al mese.