A Padova è allarme morbillo

Un giovane di 27 anni è stato ricoverato per morbillo agli Ospedali riuniti Padova Sud di Monselice. Il giovane attualmente si trova in rianimazione per insufficienza respiratoria grave per polmonite interstiziale. “Le condizioni sono gravi ma stabili _ spiega in una nota la Ulss 6 Euganea _. Il ragazzo aveva ricevuto una sola dose di vaccino contro il morbillo nel 1991, anziché due come previsto. La polmonite è una delle complicazioni previste nei malati di morbillo”.
L’Azienda sanitaria comunica che dal 22 marzo a oggi sono stati segnalati al Dipartimento di prevenzione della Ulss 6 Euganea 34 casi di morbillo che riguardano 21 bambini e 13 adulti. Altri 2 casi sono sospetti. Complessivamente sono 13 i ricoverati, di cui 5 bambini.
Proprio per circoscrivere l’aumento dei casi, in questi giorni “La settimana contro il morbillo”, la campagna di promozione della vaccinazione lanciata dall’azienda. Nel corso dell’iniziativa, che durerà fino a sabato 8 aprile, gli ambulatori delle vaccinazioni saranno aperti senza appuntamento per bambini, adolescenti e giovani adulti.
In Italia sono ben 1.010 casi di morbillo nel corso del 2017. Dopo gli allarmi dei giorni scorsi relativi a numerosi casi in varie parti d’Italia, e la segnalazione ieri dell’Ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità, per monitorare e descrivere in modo tempestivo l’epidemia di morbillo in corso nel nostro Paese da gennaio 2017, il ministero della Salute e l’Istituto superiore della sanità hanno avviato la produzione di un’infografica settimanale, che fornisce una panoramica sulla distribuzione dei casi segnalati al Sistema di sorveglianza integrata morbillo e rosolia, per regione, fascia di età e stato vaccinale.
Ebbene, nel periodo dal 1 gennaio al 26 marzo 2017 sono stati segnalati 1.010 casi di morbillo. Quasi tutte le Regioni (19 su 20) hanno segnalato casi, ma l’86% proviene da cinque aree: Piemonte, Lombardia, Lazio, Toscana, e Abruzzo. Il 90% dei pazienti era non vaccinato e la maggior parte dei casi è stata segnalata in persone con almeno 15 anni (57% nella fascia 15-39 anni e 17% negli adulti maggiori di 39 anni), con un’età media dei pazienti pari a 27 anni. Il 26% dei casi è stato segnalato in bambini di 0-14 anni; di questi, 50 avevano meno di un anno. Infine, sono stati segnalati 113 casi di morbillo tra operatori sanitari.