Mobilità, Guida e Trasporto Disabili

Nuovo codice della strada 2019, cosa c’è da sapere

Per guidare in sicurezza occorre prudenza e informazione. In questa guida, quindi, andremo ad analizzare il nuovo Codice della Strada 2019 per fornire un aggiornamento utile e di rapida consultazione. Attualmente il Codice della strada prevede multe da 422 a 1.697 euro per chi usa il cellulare durante la guida e la sospensione della patente da 1 a 3 mesi ...

Leggi Articolo »

L’asfalto al grafene, riciclabile e a lunga durata

Aumento della vita utile, incremento della resistenza al passaggio dei veicoli e alla deformazione, riduzione della traccia lasciata dagli pneumatici: questi i risultati del primo test di strada realizzata con un supermodificante al grafene (Gipave). Una tecnologia messa a punto da Iterchimica, azienda italiana attiva nello sviluppo di soluzioni per il miglioramento delle prestazioni dell’asfalto, in collaborazione con Directa Plus, ...

Leggi Articolo »

Lo scandalo dei pass disabili intestati a defunti

Non si tratta certo di amore nei confronti del “caro estinto”. Di quella sorta di nostalgia che spinge a non disfarsi delle cose appartenute a chi non c’è più. Qui a determinare il fenomeno è un mero calcolo opportunistico. Perché il pass disabili intestato al parente deceduto, se usato in maniera indebita, consente comunque il libero accesso alla Ztl, garantendo ...

Leggi Articolo »

Disabili, condannata Flixbus per condotta discriminatoria

Il Tribunale di Roma ha condannato Flixbus, la società di autobus extra-urbani che effettua servizi di trasporto low-cost in tutta Europa, per condotta discriminatoria nei confronti delle persone con disabilità a causa della mancata accessibilità degli autobus. Con lo stesso provvedimento il giudice, Cecilia Pratesi, ha ordinato a Flixbus di mettere a disposizione, entro 60 giorni, mezzi accessibili alle persone ...

Leggi Articolo »

Toilette chiusa in Autogrill, disabile risarcito

Mario (nome di fantasia), durante un viaggio sull’autostrada del Brennero A22, fa sosta in un Autogrill contrassegnato dal simbolo dell’accessibilità, poiché si muove su una sedia a rotelle. Effettivamente i locali sono privi di barriere architettoniche, compreso il bagno riservato alle persone con disabilità che, però, è chiuso. Le chiavi sono state affidate agli operatori delle pulizie che vanno in ...

Leggi Articolo »

Contrassegno disabili per auto, cosa c’è da sapere

Ci sono varie agevolazioni per facilitare la mobilità delle persone con disabilità e una di queste è il contrassegno per auto, che permette a chi lo possiede facilitazioni nella circolazione e nel parcheggio della propria automobile negli appositi spazi, anche in zone dove sussiste il divieto di circolazione delle macchine. Hanno il diritto al contrassegno – le persone con capacità ...

Leggi Articolo »

Legge 104, esenzione bollo auto anche per familiari disabili

Ha diritto all’esenzione del bollo auto chi rientra nelle categorie normate dalla legge 104. Esistono però delle precise circostanze e dei requisiti per cui si può richiedere questa agevolazione. Innanzitutto il soggetto interessato deve essere in possesso di un tesserino che viene rilasciato alle persone disabili o invalide temporaneamente. L’emissione del tesserino non ha come conseguenza diretta l’esenzione dal pagamento ...

Leggi Articolo »

Parcheggiare nel posto dei disabili può costare caro

A prescindere dal fatto che parcheggiare nel posto riservato alle persone con disabilità è un abominino dal punto di vista umano, farlo può portare anche delle conseguenze gravi. Infatti, secondo l’articolo 158 del codice stradale, c’è il divieto di fermata e sosta dei veicoli “negli spazi riservati alla fermata o alla sosta dei veicoli per persone invalide di cui all’art. ...

Leggi Articolo »

Bollo auto Ue, si pagherà in base ai chilometri percorsi

In arrivo la tassa automobilistica europea, calcolata non più su potenza e inquinamento ma sui chilometri percorsi. Al vaglio anche il Telepass unico. Oltre alla legge, anche il bollo auto è uguale per tutti. O, per meglio dire, lo sarà. Almeno nell’Unione europea, dove, dal 2026, è previsto che in tutti i Paesi dell’Ue sia in vigore la stessa tassa ...

Leggi Articolo »