Automobilista aggredisce il papà di un bambino disabile

Il padre di un bimbo disabile chiede al proprietario di una Ferrari, che aveva parzialmente parcheggiato sul posto riservato ai portatori di handicap, in via Monte Napoleone a Milano, di spostare l’auto di un metro, per poter parcheggiare la propria vettura a servizio del figlio disabile. Ma il conducente della Ferrari prima lo insulta dicendogli “me ne frego di te e della polizia”, poi lo spintona e lo aggredisce con una manata in faccia. Subito dopo si dilegua a bordo del suo bolide. 
La cosa più triste è stata osservare l’indifferenza dei passanti: al momento del fattaccio la via era affollatissima, ma nessun si è sentito in dovere di intervenire. Forse qualche domanda sui frequentatori della famosa Via Monte Napoleone e, più in generale, sullo scarso senso civico di certe persone, andrebbe posta. Perché se non è follia questa, ditelo voi che cos’è.
Sul posto sono arrivati anche gli uomini della Volante: l’auto risulta intestata a un imprenditore milanese residente a Lugano, che ha precedenti per lesioni, minacce, percosse e oltraggio a pubblico ufficiale, il quale è stato denunciato. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l’uomo non potrebbe guidare perché la patente gli è stata revocata. Tuttavia la polizia non ha potuto raccogliere alcuna testimonianza, tolta quella del padre del bimbo, su quanto accaduto. Altri parcheggi “selvaggi” con protagonisti automobilisti a bordo di Ferrari, si sono verificati negli stessi giorni a Padova e a Firenze, questi ultimi accompagnati da diverse segnalazioni, anche fotografiche, da parte di diversi cittadini. Meno male.
Valter Nicoletti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*