Airc, tornano “le arance della salute”

L’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro invita all’appuntamento di sabato 28 gennaio per raccogliere fondi destinati alla ricerca. “Le arance della salute” saranno in vendita nelle oltre 2.700 piazze italiane con i suoi quindicimila volontari per promuovere corretti stili di vita, fondamentali per la prevenzione del cancro. I fondi saranno destinati ai 5.000 ricercatori Airc impegnati quotidianamente nella lotta ai tumori.
Si potrà contribuire alla ricerca donando 9 euro ad Airc e ricevendo 2,5 di arance rosse di Sicilia, pregiatissimi agrumi tra i più ricchi di vitamina C e di antiossidanti, e una guida con una selezione di cibi salutari. Oltre a gustose ricette a base di arance, anche un prezioso vademecum per una lettura consapevole delle etichette alimentari.
Per il 2017 Airc e Firc (Fondazione Italiana Ricerca sul Cancro) hanno messo a disposizione 102 milioni di euro per la lotta al cancro, con oltre 600 progetti e 78 borse di studio. “Le risorse appena stanziate da Airc e Firc danno ai ricercatori italiani nuove armi per la lotta ai tumori _ sottolinea Federico Caligaris Cappio, direttore scientifico dell’associazione _. Per vincere questa sfida, da tempo siamo impegnati a far crescere una nuova generazione di scienziati: menti giovani e preparate per le quali abbiamo studiato percorsi di formazione e specializzazione dedicati. Parallelamente _ continua Caligaris Cappio _ portiamo nuova linfa  a centinaia di programmi di ricerca pluriennali guidati dai migliori ricercatori italiani, sostenendo il lungo lavoro che porta ai risultati scientifici utili ai pazienti. I dati di sopravvivenza confermano la qualità della ricerca italiana e vedono il nostro Paese al vertice in Europa per numero di guarigioni: la sopravvivenza a cinque anni è infatti migliorata rispetto al quinquennio precedente sia per gli uomini (55%) che per le donne (63%)”.
Un risultato raggiunto grazie alle donazioni e al contributo di 4,5 milioni di sostenitori Airc.