4, 7 e 8 ottobre: appuntamento con la “Mela di Aism”

Anche quest’anno ritorna l’appuntamento con la solidarietà che si svolge in 5.000 piazze in tutta Italia, a partire da mercoledì 4 ottobre fino al tutto il fine settimana, sabato 7 e domenica 8 ottobre, dove verranno distribuite 4 milioni di mele.
L’iniziativa serve a sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla e implementare i servizi per i giovani più colpiti dalla malattia. I volontari AISM distribuiranno i sacchetti di mele a fronte di una donazione minima. La “Mela di AISM“ nasce non solo per garantire sostegno alla ricerca sulla sclerosi multipla ma per far vivere tutti i Progetti di AISM a supporto dei giovani con SM: sportelli informativi e di orientamento, convegni sul territorio che garantiscono un costante dialogo con ricercatori, esperti, altri giovani con cui confrontare le proprie esperienze di vita.
Testimonial dell’evento solidale è Chef Alessandro Borghese, che continua il suo impegno verso i giovani colpiti dalla malattia promuovendo un sms solidale 45520 del valore di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, e CoopVoce. Sono invece 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Vodafone, TWT, Convergenze e PosteMobile. Sarà di 2 o 5 euro per ciascuna chiamata fatta sempre allo stesso numero 45520 da rete fissa TIM, Wind Tre e Fastweb. I fondi ricavati con gli sms solidale andranno a sostenere un progetto di ricerca pediatrica sulla riabilitazione cognitiva per migliorare l’attenzione nei bambini. In Italia sono 11 mila i giovanissimi con sclerosi multipla.
L’iniziativa di solidarietà, svolta sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, è promossa da AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla e dalla sua Fondazione – FISM, con il patrocinio di Pubblicità Progresso Fondazione per la Comunicazione Sociale.
Grave malattia del sistema nervoso centrale, per la quale ancora non esiste cura risolutiva, la sclerosi multipla si manifesta perlopiù con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona. Sono 3.400 i nuovi casi all’anno di sclerosi multipla: 1 ogni 3 ore. In Italia sono 114 mila le persone colpite dalla malattia, il 10% del totale costituito da bambini.